Questo sito rilascia cookies tecnici per consentirne il funzionamento, oltre a cookies, anche di terza parte, di 'analytics' per fare statistiche sul traffico ed attivare il miglioramento. Cliccando su "Conferma Scelte", acconsenti all’uso dei cookies qui sotto proposti o da te selezionati. Cliccando su "Accetta tutti i cookies" li abiliti tutti. Per saperne di più

Secondaria a Indirizzo Musicale

ORGANIZZAZIONE ORARIA DEL PERCORSO MUSICALE - [CLICCA]

La Scuola Media “D’Angiò -Via Vesuvio” di Trecase ha attivato i corsi di strumento musicale fin dal 2002.
L’insegnamento strumentale costituisce integrazione interdisciplinare ed arricchimento dell’insegnamento obbligatorio dell’educazione musicale nel più ampio quadro delle finalità della scuola media e del progetto complessivo di formazione della persona come evidenziato nella legge 107/15 Art. 1 Co.7 “Il legislatore recepisce definitivamente l’importanza della pratica musicale nelle scuole di ogni ordine e grado”.  

Approfondire la conoscenza della musica, attraverso lo studio di uno strumento specifico, contribuisce alla formazione globale dell’individuo, offrendo occasioni di maturazione logica, espressiva e comunicativa.

Attraverso l’insegnamento strumentale e la sua pratica nelle varie forme (dalla lezione individuale alla musica di insieme) vengono sviluppati obiettivi non solo cognitivi, ma anche affettivi e psicomotori: nella pratica strumentale infatti il soggetto mette in gioco facoltà fisiche, psichiche, razionali, affettive e relazionali. L’alunno dunque può esprimere la sua personalità dalla percezione del sé fisico (la postura, il rapporto con lo spazio, i movimenti sullo strumento) alla comprensione di un nuovo linguaggio codificato specifico (la notazione) alla crescita emotiva (il rapporto con la “performance” pubblica) e sociale (la collaborazione nella realizzazione di brani di insieme).

 

S T R U M E N T I   I N S E G N A T I

CHITARRA

CLARINETTO

FLAUTO

PIANOFORTE 

 

P E R C H È   I S C R I V E R S I

Studiare uno strumento musicale da l’opportunità di vivere la musica in maniera operativa. Il corso è costituito da lezioni individuali e attività musicali di gruppo completamente gratuite. Lo studio di tale disciplina fa parte del piano curriculare ed è presente nella scheda di valutazione dell'alunno. Benché si tratti di una materia facoltativa, l'iscrizione prevede la frequenza per l'intero triennio; non sono dunque previste rinunce se non per casi di specifica gravità valutati singolarmente dal consiglio di classe. 

 

Q U A L I   S O N O   I   P R E R E Q U I S I T I

Non ci sono prerequisiti! I bambini che si iscrivono non possiedono competenze musicale ed è proprio attraverso lo studio dello strumento, che entrano in contatto per la prima volta con la musica. Naturalmente il corso richiede un minimo di impegno di tempo a scuola: 1 ora settimanale per il primo anno e 2 ore settimanali per il secondo e terzo anno, accompagnato da un po’ di consolidamento a casa. Questo impegno è largamente ricompensato dalle molteplici occasioni di divertimento offerte dai momenti di lavoro di gruppo, dai concerti pubblici, dalla partecipazione a rassegne e concorsi musicali.

 

Q U A L I   S T R U M E N T I   S I   I N S E G N A N O

Gli strumenti insegnati nel corso sono: Chitarra, Clarinetto, Flauto-traverso e Pianoforte. Al momento dell'iscrizione si dovranno indicare due strumenti, in ordine di preferenza, unitamente alla scelta della seconda lingua straniere (francese o spagnolo). É importante che questa preferenza sia espressa, questo permetterà ai professori esaminatori di capire meglio le aspettative del bambino e riconoscerne più facilmente le attitudini. 

 

L A   P R O V A   D I   A M M I S S I O N E

Durante l'anno scolastico precedente all’iscrizione alla Scuola Secondaria, viene organizzata una prova attitudinale che mira a valutare alcune abilità dei futuri alunni: riprodurre un ritmo, distinguere diverse altezze dei suoni, intonare con la voce. L’incontro, inoltre, serve anche per assegnare il futuro strumento di studio tenendo conto sia delle preferenze che delle attitudini fisiche.

 

L O   S T R U M E N T O   S I   C O M P R A?

Si, lo strumento va acquistato e durerà per tutto il triennio; il costo di uno strumento da studio è abbastanza contenuto ed oscilla tra gli 80,00 e 200,00 euro. La scuola comunque dispone di alcuni flauti, chitarre e clarinetti da studio che, con certificazione ISEE, potrebbero essere prestati agli alunni in comodato d’uso.

 

S T R U T T U R A Z I O N E   D E L   C O R S O

1. Lezione individuale: 1 ora circa, durante la quale si svolge il lavoro individuale (il giorno e l’ora della singola lezioni viene concordato con i genitori all’inizio dell’anno in base ad eventuali esigenze degli allievi)

2. Musica d’insieme: 1 ora circa, durante la quale ci si dedica alla teoria musicale o ad attività di laboratorio orchestrale per la realizzazione di brani di ensemble (viene svolta sempre il venerdì per non gravare sui compiti infrasettimanali).

 

VIRTUAL DAY DELLO STRUMENTO MUSICALE - [CLICCA]